Tu sei qui

 

Il Comitato per la promozione dell'imprenditorialità femminile viene istituito presso la Camera di Commercio di Verona nel dicembre 1999 in  seguito al recepimento del Protocollo d'intesa, siglato il 20 maggio dello stesso anno, tra il Ministero dell'industria e Unioncamere Nazionale, che prevede la nascita di una rete di Comitati camerali a supporto dell'imprenditorialità femminile nei singoli territori provinciali.

Il Comitato ha il compito di favorire, supportare e incentivare il rilancio e la qualificazione dell'imprenditoria femminile locale nell'ambito dell'attività istituzionale della Camera di Commercio e in collaborazione con enti pubblici e privati, creando una rete di servizi a supporto delle imprenditrici, neo imprenditrici e aspiranti imprenditrici, promuovendone il coinvolgimento attivo e l'inserimento concreto nel mondo delle Istituzioni al fine di amplificare le azioni positive e sviluppare un network di relazioni nel territorio attraverso la realizzazione di progetti specifici e qualificanti.

Le Componenti - Triennio 2017-2020

Con deliberazione di Giunta Camerale n. 298 del 20 dicembre 2017, è stato istituito il nuovo Comitato per la  Promozione dell'Imprenditorialità Femminile della Camera di Commercio di Verona.

Le Componenti del Comitato sono diretta espressione delle associazioni di categoria e delle organizzazioni dei lavoratori.

In occasione della prima seduta del Comitato in data 9 maggio 2018 si è proceduto alla nomina della Presidente e della Vicepresidente per il triennio 2017-2020.

PRESIDENTE - Girelli Roberta, in rappresentanza del settore Commercio (Confcommercio)

VICEPRESIDENTE - Scavini Marina, in rappresentanza del settore Industria (Associazione Piccole e Medie Imprese/Confindustria)

Balasso Caterina, in rappresentanza del settore Artigianato (Assoimprese - Associazione delle Piccole e Medie Imprese)

Bonfante Ester, in rappresentanza del settore Artigianato (Casartigiani - Associazione Artigiani Riuniti)

Burato Nitya Cristina in rappresentanza del settore Artigianato (Confederazione Nazionale dell'Artigianato)

Campion Damiana in rappresentanza del settore Industria (Confindustria)

Corezzola Ilaria, in rappresentanza delle Associazioni di tutela dei consumatori (Adoc, Lega Consumatori, Movimento Consumatori e Adiconsum)

Dal Degan Erica, in rappresentanza del settore Cooperazione (Confcooperative)

Di Leo Patrizia in rappresentanza del settore Commercio (Confesercenti)

Favero Elena, in rappresentanza del settore Artigianato (Confartigianato)

Mazzasette Mariapia, in rappresentanza delle Organizzazioni Sindacali (CGIL)

Michelazzi Mara, in rappresentanza del settore Credito e Assicurazioni (ABI/ANIA)

Patruno Elena Barbara, in rappresentanza delle Libere Professioni (Ordini Professionali)

Recchia Chiara, in rappresentanza del settore Agricoltura (Coldiretti)

Scavini Marina, in rappresentanza del settore Industria (Associazione Piccole e Medie Imprese/Confindustria)

Tieni Micol, in rappresentanza del settore Industria (Confindustria/ANCE)

Turri Laura, in rappresentanza del settore Agricoltura (Confagricoltura)

Zamboni Paola, in rappresentanza delle Organizzazioni Sindacali (CISL)

 

Acerbi Luisella  - Responsabile del Servizio Promozione e Sviluppo della C.C.I.A.A.- Segretario

Goffredo Elisa - Ufficio Turismo e Cultura della C.C.I.A.A. - Segreteria

Progetti in fase di realizzazione

Nuove Imprese a Tasso Zero

Possono partecipare al bando tutte le imprese costituite in forma societaria incluse le società cooperative, costituite da non più di dodici mesi alla data di presentazione della domanda di agevolazione, la cui composizione societaria sia composta, per oltre la metà numerica dei soci e delle quote di partecipazione da soggetti di età compresa tra 18 e 35 anni e di micro e piccola dimensione.

Progetti realizzati

Workshop "Personal Branding e Social Media. Come promuoversi agilMente nella nuova impresa femminile"

Mercoledì 23 maggio 2017 alle ore 14.30  il Comitato Imprenditorialità Femminile ha organizzato presso la Sala Industria della Camera di Commercio di Verona, un evento dedicato alle aspiranti imprenditrici e alle nuove imprese sul tema dei Social Media e Personal Branding.

VISUALIZZA IL PROGRAMMA

 

 

 

 


BANDO DI CONCORSO - Sostegno finanziario a favore delle Imprenditrici Veronesi Ospitanti nell'ambito del programma europeo "ERASMUS PER GIOVANI IMPRENDITORI"  

Il Comitato per la Promozione dell’Imprenditorialità Femminile della Camera di Commercio di Verona ha organizzato un Bando di concorso finalizzato ad assegnare incentivi economici a favore delle imprese femminili veronesi che partecipano al programma comunitario “Erasmus per Giovani Imprenditori” nella veste di Imprenditore Ospitante.

Attraverso questa iniziativa il Comitato di Verona intende favorire l'internazionalizzazione delle imprese femminili attraverso l'accoglimento presso la propria realtà lavorativa di un altro professionista europeo, ampliando la rete di relazioni, sviluppando magari nuove idee ed opportunità di business.

VISUALIZZA IL TESTO DEL BANDO


BANDO DI CONCORSO "IL GIUSTO TEMPO"

PREMIO A FAVORE DELLE IMPRESE VERONESI CHE ADOTTANO STRUMENTI DI CONCILIAZIONE VITA-LAVORO - 2° EDIZIONE

Il Comitato Imprenditorialità Femminile ha indetto un Bando di concorso finalizzato ad assegnare 3 premi in denaro del valore di euro 2.000,00 ciascuno a favore di 3 imprese veronesi che abbiano adottato al loro interno strumenti e/o avviato iniziative concrete sul tema della conciliazione tempi di vita e di lavoro.

(Periodo: 11 luglio-19 settembre 2016)

VISUALIZZA I NOMINATIVI DELLE IMPRESE VINCITRICI

 Il 23 novembre 2016 si è svolta in Camera di Commercio la premiazione delle imprese vincitrici del Bando "Il Giusto Tempo" - 2^ edizione.

Nella foto accanto, il Presidente della Camera di Commercio di Verona, Dott. Giuseppe Riello e la Presidente del Comitato Imprenditoria Femminile, Roberta Girelli, insieme ai rappresentanti delle imprese premiate (da sinistra, Elisabetta Masotto di Aribandus Soc. Coop. Scarl, Cristina Bertucco di Coop. Sociale di Solidarietà San Marco Onlus e Sergio Grasso di Sergio Grasso s.r.l.).

 

 


ERASMUS PER GIOVANI IMPRENDITORI - Sostegno finanziario alle imprese femminili veronesi che intendono partecipare al programma in veste di imprenditore ospitante (23 giugno 2016)

Il Comitato per la Promozione dell'Imprenditorialità Femminile ha ospitato il giorno 23 giugno 2016 Eurosportello del Veneto per la presentazione del Programma Erasmus per Giovani Imprenditori. L'incontro si è posto come momento per  suscitare una riflessione tra i partecipanti su un nuovo modo per internazionalizzare la propria attività imprenditoriale e di libera professionista, attraverso l'accoglienza di un altro professionista europeo nel proprio contesto lavorativo, senza sostenere alcuna spesa.

Per ulteriori informazioni clicca qui


LE DONNE D'IMPRESA A VERONA E PROVINCIA - DATI AL 31 DICEMBRE 2015

 E’ consentita la riproduzione delle pubblicazioni o di parti di esse, citando gli estremi dell'opera e la fonte o l'autore

 

 


STATI GENERALI DELLE PARI OPPORTUNITA' DELLA PROVINCIA DI VERONA (14 dicembre 2015)

Il 14 dicembre il Comitato per la promozione dell'Imprenditorialità Femminile ha partecipato agli Stati Generali delle Pari Opportunita' della Provincia di Verona, organizzato dalla Commissione Pari Opportunità provinciale. Una carrellata di buone pratiche e di iniziative concrete avviate nel territorio scaligero, in cui si si sono inserite le testimonianze della Presidente Roberta Girelli e delle Componenti Elena Barbara Patruno e Marina Scavini.

Le Componenti del Comitato hanno sottolineato l'urgenza da parte delle donne impegnate sul fronte imprenditoriale e professionale di impegnarsi con sempre maggior visibilità per consolidare il valore aggiunto che l'impegno femminile può dare nel mondo del lavoro e della professione, con conseguenti ricadute positive anche sul piano della società civile. In un contesto mondiale sempre più interconnesso, le donne non possono prescindere dal fare rete tra loro, per condividere, promuovere e risolvere problemi comuni. In particolare, la Presidente Girelli, evidenziando alcuni dati statistici che collocano le province venete tra le prime 15 province italiane per tasso di femminilizzazione sul totale delle imprese giovanili, ha posto l'accento sulla duplice valenza che il concetto di "rete" può avere per le pari opportunità. Rete, infatti, intesa come scambio e condivisione e allo stesso tempo anche come piattaforma virtuale per rendere fruibile a tutti ciò che si vuole condividere. Il fatto che le giovani donne imprenditrici in Veneto dimostrino di possedere una marcia in più rispetto alle coetanee di altri contesti geografici, sprona ulteriormente a lavorare per il rafforzamento delle piattaforme di condivisione.

Visualizza l'elenco degli interventi clicca qui


IL GIUSTO TEMPO - TAVOLA ROTONDA "RETE DELLE IMPRESE PER LA CONCILIAZIONE VITA-LAVORO" (18 novembre 2015)

Nell'ambito del 3° OPEN DAY IMPRENDITORIALITA' FEMMINILE E GIOVANILE  il Comitato per la promozione dell'Imprenditorialità Femminile ha promosso un evento finalizzato in primo luogo a sviluppare una riflessione condivisa sul tema della conciliazione vita-lavoro e del benessere organizzativo, con l'intento di contribuire ad innescare un cambiamento culturale, affinchè il termine conciliazione possa sempre di più essere percepito come uno strumento di crescita economica e di consolidamento della donna nel mondo del lavoro.

La Tavola rotonda è stata, inoltre, l'occasione per premiare 5 imprese veronesi vincitrici del Bando di concorso "Il Giusto Tempo", che hanno adottato al loro interno forme di organizzazione del lavoro preordinate al bilanciamento dei tempi di vita e di lavoro.

Per visualizzare i nominativi delle 5 imprese premiate clicca qui

(Premiazione imprese vincitrici il Bando di concorso Il Giusto Tempo insieme alla Presidente Roberta Girelli)

 


 IMPRENDITORIA FEMMINILE ANNO 2014  - 18.485 sfumature di rosa nella provincia di Verona

E’ consentita la riproduzione delle pubblicazioni o di parti di esse, citando gli estremi dell'opera e la fonte o l'autore

 

 

 

 

 


FOCUS GROUP "Formazione come fattore critico di sviluppo per le imprese emergenti" (19 maggio 2015)

 

Il 19 maggio si è tenuto presso la Camera di Commercio (Sala Transatlantico),  un FOCUS GROUP "Formazione come fattore critico di sviluppo per le imprese emergenti" organizzato dal Comitato per la Promozione dell’Imprenditorialità Femminile di Verona, in collaborazione con GammaDonna Innovation Group Verona e con il supporto di Verona Innovazione.

L’incontro, dal taglio fortemente operativo e per il quale è stato definito un numero massimo di 35 partecipanti, si è svolto attraverso la partecipazione a tavoli di confronto e discussione centrati sul tema della trasmissione della conoscenza, osservata sotto alcuni profili, quali le criticità della formazione, l’evoluzione della formazione vista come momento esperenziale e non di mera trasmissione del sapere, l’analisi dei fabbisogni formativi, il ROI della formazione.

 

 

 

 


 

 TAVOLO PER LA CONCILIAZIONE - WORK LIFE BALANCE NETWORK  (10 febbraio - 10 marzo 2015)

Il 10 marzo si è concluso il primo appuntamento del Comitato per l’anno 2015, rappresentato dalla partecipazione al Progetto Work Life Balance, interamente finanziato a livello regionale, attraverso un percorso di coaching, ovvero di accompagnamento, sul tema della conciliazione tempi di vita e di lavoro (10 febbraio - 10 marzo 2015).Adottando un approccio lean, cioè snello, già collaudato in ambito economico, ad esempio per lo sviluppo delle start up, è stato importato un modello di governance, integrato con i vari soggetti che fanno parte della rete sulla conciliazione e in grado di sostenersi nel tempo.

 

 


RIORGANIZZARSI PROFESSIONALMENTE CON LO SMART WORKING (coaching di gruppo di 8 ore - 4-5 marzo 2015)

L'intervento proposto, svoltosi il 4-5 marzo 2015, intendeva accompagnare tutti coloro che per esigenze professionali e di gestione della vita familiare devono riorganizzare il proprio lavoro in modo diverso, mostrando che ESISTE UN MODO PER CONTINUARE A RESTARE CONNESSI AL LAVORO, anche se lontani, e strumenti tecnologici che ne agevolano l'integrazione. L'idea è quella di andare verso un cambiamento organizzativo e un nuovo approccio alla condivisione aziendale rispetto ai temi della genitorialità, delle carriere non lineari dovute a periodi di assenza per carichi di cura ed a percorsi di carriera femminile.

Beneficiari:

  • occupate/i titolari di impresa o in libera professione, dipendenti presso imprese private operanti sul territorio regionale (compresa occupazione saltuaria, atipica e CIG);

  • donne disoccupate di età compresa tra 25-34 anni; donne in reinserimento lavorativo over 40 in ingresso/reingresso lavorativo dopo periodo di assenza dovuto a carichi familiari; occupate/i che da congedo di maternità e paternità; occupate/i impegnati in attività di cura familiari.


BANDO "A SPORTELLO" RE-START UP - FORMAZIONE A SUPPORTO DEL CONSOLIDAMENTO DELL'IMPRESA E DELLA PROFESSIONALITA' FEMMINILE

Il Comitato per la Promozione dell’Imprenditorialità Femminile della Camera di Commercio I.A.A. di Verona ha indetto un Bando “a sportello” per la selezione di:

- 18 neo-imprenditrici, titolari o socie di imprese aventi sede legale e/o unità locali produttive in provincia di Verona ed iscritte al Registro Imprese della Camera di Commercio di Verona;

- 2 neo-libere professioniste, abilitate all’esercizio della professione, iscritte al relativo Ordine o Collegio professionale ed iscritte al Registro Imprese della Camera di Commercio di Verona, motivate a partecipare ad un percorso formativo e di consulenza finalizzato al consolidamento della propria attività imprenditoriale.

Le partecipanti selezionate hanno avuto la possibilità di partecipare ad un percorso formativo di 32 ore e di ricevere assistenza individuale one-to-one.

Visualizza il testo del Bando


 L'IMPRENDITORIA FEMMINILE NELLA PROVINCIA DI VERONA - EDIZIONE 2014

 E’ consentita la riproduzione delle pubblicazioni o di parti di esse, citando gli estremi dell'opera e la fonte o l'autore

 

 

 

 

 


2° OPEN DAY IMPRENDITORIALITA' FEMMINILE E GIOVANILE - l'8 ottobre la tappa di Verona (2014)

 Il giorno 8 ottobre si è svolta in Camera di Commercio la 2° edizione dell'Open Day Imprenditorialità Femminile e Giovanile, una giornata di seminari, incontri e consulenze gratuite a favore di aspiranti imprenditori, giovani e donne e a chi ha avviato un'impresa da non più di 5 anni. L'evento organizzato da Verona Innovazione in collaborazione con il Comitato per la Promozione dell'Imprenditorialità Femminile, ha riscosso largo successo e spinge il Comitato a credere sempre di più nell'importanza di dare sostengno alle aspirazioni imprenditoriali femminili.

Il programma della giornata

Visulizza le foto e la presentazione della Presidente Roberta Girelli sul sito di UNIONCAMERE


L'IMPRENDITORIA FEMMINILE NELLA PROVINCIA DI VERONA - EDIZIONE 2013

 presentato in occasione del Convegno "L'arte di inventarsi. Rilessioni per nuove strade imprenditoriali. Dialogando con Philippe Daverio" che si è svolto il 20 novembre 2013 presso il Palazzo della Gran Guardia a Verona.

 E’ consentita la riproduzione delle pubblicazioni o di parti di esse, citando gli estremi dell'opera e la fonte o l'autore

 

 

 

 


Convegno "L'arte di inventarsi. Riflessioni per nuove strade imprenditoriali. Dialogando con Philippe Daverio" (Verona, Palazzo della Gran Guardia, mercoledì 20 novembre 2013)

 Il giorno mercoledì 20 novembre 2013 alle ore 18.00 si è svolto a Verona, presso Palazzo della Gran Guardia, il Convegno dal titolo "L'arte di inventarsi. Riflessioni per nuove  strade imprenditoriali", organizzato dal Comitato per la Promozione dell'Imprenditorialità Femminile della Camera di Commercio. L'evento ha costituito una preziosa occasione per dialogare con l'intellettuale Philippe Daverio sulla possibilità di individuare nuove strade imprenditoriali partendo dall'osservazione di ciò che ci circonda. Filo conduttore delle riflessioni sviluppate è stata la donna come soggetto portatore di "sensori" capaci di cogliere elementi di innovazione e di creativo sviluppo anche in contesti che apparentemente non suggerirebbero l'apertura di nuovi percorsi professionali.

Programma del Convegno

Philippe Daverio e le donne

Articolo su L'Arena_22.11.2013

Articolo su Corriere di Verona_22.11.2013

 

 

 

 

 


7^ Tappa del Giro d'Italia delle donne che fanno impresa (Trento, 26 novembre 2013)

La Presidente Graziella Tabacchi Basevi e alcune Componenti del Comitato hanno preso parte alla 7° Tappa del Giro d'Italia delle donne che fanno impresa, manifestazione itinerante giunta ora alla sua VI edizione, che si svolgerà a Trento.

Leggi il programma

 

 

 


OPEN DAY IMPRENDITORIALITA' FEMMINILE E GIOVANILE (8 ottobre 2013)

Nell’ambito del Programma Regionale dedicato, la Regione Veneto ha promosso l'Open week Imprenditorialità Femminile e Giovanile una settimana di appuntamenti nelle Camere di Commercio delle 7 province venete per dare informazioni e assistenza ai futuri e nuovi imprenditori. L' 8 ottobre l'Open Week ha fatto tappa a Verona per la I edizione dell’OPEN DAY IMPRENDITORIA FEMMINILE E GIOVANILE, svoltosi in Camera di Commercio.

 

 

 


Bando di concorso per l'avvio di nuove attività imprenditoriali - Progetto "Over 50" - Anno 2012

Il progetto “Over 50” è un’iniziativa concorsuale attraverso la quale sono state inizialmente selezionate n. 8 donne residenti nella provincia di Verona, di età uguale o superiore ad anni 50, motivate ad avviare una nuova attività imprenditoriale nella provincia scaligera. Le aspiranti imprenditrici selezionate hanno partecipato ad un percorso formativo (ottobre-dicembre 2012) centrato sull’approfondimento delle motivazioni soggettive alla creazione di impresa.

Più precisamente, l’attività formativa in aula, per la durata di n. 80 ore, si è sviluppata attraverso moduli didattici, dal taglio fortemente psicologico e motivazionale, preordinati a fornire gli strumenti tecnici ed esperienziali legati alla pianificazione e gestione operativa di impresa. Le partecipanti, affiancate dalla figura di un tutor durante l’intero percorso formativo, hanno, inoltre, ricevuto servizi di assistenza personalizzata, finalizzati ad esplorare le proprie aspirazioni ed attitudini, nonché eventuali timori legati all’obiettivo imprenditoriale perseguito.

Considerato il successo ottenuto dall’iniziativa concorsuale in parola, il Comitato ha reputato di valutare comunque meritevoli di essere supportate da un analogo percorso formativo anche ulteriori n. 10 candidate ammesse al Bando “Over 50”, nel rispetto del posizionamento ottenuto in graduatoria. La formazione a favore di questo secondo gruppo è iniziata in novembre ed è proseguita fino a febbraio 2013.

Bando Over 50

 


L'Imprenditoria Femminile nella Provincia di Verona - Anno 2011

  E’ consentita la riproduzione delle pubblicazioni o di parti di esse, citando gli estremi dell'opera e la fonte o l'autore

 

 


Workshop  “Prosperare nel caos: opportunità di sviluppo per l’impresa femminile” (24 novembre 2011)

Il Comitato per la Promozione dell'Imprenditorialità Femminile ha organizzato per il giorno giovedì 24 novembre 2011 alle ore 17.15 un Workshop dal titolo "Prosperare nel caos: opportunità di sviluppo per l'impresa femminile" centrato sulla trattazione delle seguenti tematiche: l'internazionalizzazione dell'impresa femminile, l'accesso al credito da parte delle donne imprenditrici, gli strumenti bancari per favorire il ricorso ai finanziamenti europei.

Programma

 

 

 


 

Percorso di studio a Madrid da parte del Comitato per la Promozione dell'Imprenditorialità Femminile (24-26 ottobre 2011)

Dal 24 al 26 ottobre il Comitato per la Promozione dell’Imprenditorialità Femminile, con il supporto organizzativo della Camera di Commercio Italiana per la Spagna (CCIS), ha realizzato a Madrid un percorso formativo dedicato allo studio e alla comparazione delle politiche poste in essere in Spagna a favore dell’imprenditoria femminile.

Le tre giornate di presenza a Madrid da parte della delegazione veronese, guidata dalla Presidente Graziella Tabacchi Basevi, sono state strutturate in modo tale da alternare momenti dedicati all’approfondimento delle politiche a sostegno dell’iniziativa imprenditoriale femminile, con visite pomeridiane ad attività avviate da donne che hanno potuto usufruire di specifiche misure di sostegno finanziario.

Più precisamente, durante la prima giornata del 24 ottobre, il Comitato è stato ospitato presso la sede della CCIS dove si è tenuta una tavola rotonda in cui le componenti del Comitato hanno potuto confrontarsi con rappresentanti di istituzioni ed associazioni spagnole impegnate a vario titolo sul piano delle pari opportunità. In particolare, hanno preso parte all’evento Nazaret Menéndez - responsabile del dipartimento di microcrediti della Fondazione Banca Mondiale della Donna, Mirian P. Arnau - presidente della Federación Española de Mujeres Empresarias de Negocios y Profesionales (FEMENP), Julia García Vaso - Direttrice della Asociación de Mujeres Empresarias de Sociedades Laborales (AMESAL), Raquel Alcaráz Rodríguez - Tecnica di Microcrediti della Federación de Mujeres Progresistas, e Beatriz Zafra Caramé - Direttrice del Dipartimento di Formazione del Consejo Superior de Cámaras de Comercio.

Il giorno successivo, due rappresentati della Camera di Commercio Italiana per la Spagna, Sabino Mesaroli (Responsabile Dipartimento Legale) e Luisa de la Torre (Responsabile Dipartimento Promozione Eventi) hanno accompagnato la delegazione del Comitato presso la sede della Secretaría de Estado de Igualdad del Ministerio de Sanidad, Política Social e Igualdad. per la presentazione della legislazione e, più in generale, delle politiche spagnole dedicate alla promozione dell’imprenditoria femminile. Hanno partecipato all’incontro Celia Ortega - Consigliere per l’imprenditoria e la Promozione Professionale delle Donne, Antonio López - Vicedirettore per le Pari Opportunità nell’Impresa e la Negoziazione Collettiva, Luís Simó Moreno - Vicedirettore Generale per l’Imprenditoria e la Promozione Professionale delle Donne, e Magdalena Castellanos della Federación de Mujeres Progresistas, la cui sede è stata visitata in occasione dell’ultima mattinata del 26 ottobre di permanenza a Madrid da parte del Comitato.


Il Comitato per l'Imprenditorialità Femminile presenta l'offerta formativa di Verona Innovazione ad una delegazione di insegnanti rumeni (settembre 2011)

L'offerta formativa per i giovani di Verona Innovazione.

Se n'è parlato nell'incontro tra il Comitato per l'Imprenditorialità Femminile della Camera di Commercio di Verona e una delegazione di insegnanti delle scuole medie e superiori della Romania. Il progetto rientra nelle iniziative finanziate dalla misura 6.3 sulle pari opportunità del Fondo Sociale Europeo.

 

(Nella foto: da sinistra Christian Lixandru, responsabile scambi internazionali, Dumitru Hohan, responsabile finanziario del CNSLR - Consiglio Nazionale dei Sindacati Liberi della Romania, Marco Braga di Verona Innovazione, Eva Bottura e Cinzia La Rosa del Comitato per l'Imprenditorialità Femminile della Camera di Commercio di Verona).


Best practices sulle pari opportunità - Incontro con delegazione rumena (giugno 2011)

Il Comitato per l’Imprenditoria Femminile parla di pari opportunità con i funzionari dell’Agenzia delle entrate rumena

Verona, 20 giugno 2011: ­ best practices sulle pari opportunità nella pubblica amministrazione.

Se n’è parlato nell’incontro tra Graziella Tabacchi Basevi, presidente del Comitato per l’imprenditorialità femminile della Camera di Commercio di Verona e una delegazione di dirigenti e funzionari della Sedlex, l’Agenzia delle Entrare della Romania e della Confederazione nazionale dei liberi sindacati rumeni. Il progetto rientra nelle iniziative finanziate dalla misura 6.3 sulle pari opportunità del Fondo Sociale Europeo.


Convegno "Sfide"con la partecipazione del Prof. Umberto Veronesi (18 aprile 2011)

Il giorno 18 aprile 2011 si è svolto presso Palazzo della Ragione in Cortile Mercato Vecchio a Verona l'evento "Sfide", organizzato dal Comitato per la Promozione dell'Imprenditoria Femminile.

Al Convegno ha preso parte il Prof. Umberto Veronesi che ha presentato il suo libro "Dell'amore e del dolore delle donne" e contestualmente sono stati esaminati alcuni dati sulla situazione imprenditoriale femminile da parte del Dott. Riccardo Borghero, Dirigente dell'Area Affari Economici dell'Ente Camerale.

L'evento è stato pertanto occasione per sviluppare riflessioni congiunte relativamente ad ambiti che sembrano non avere molti punti di contatto tra loro. In realtà, l'attuale situazione di crisi economica e di disagio occupazionale hanno consentito di far sedere attorno allo stesso tavolo esperienze di vita, diverse nella loro sostanza, ma potenzialmente accomunabili da componenti prettamente femminili, quali la tenacia e la forza di volontà, rispetto alle sconfitte che la vita lavorativa o una malattia possono infliggere.

Slides intervento dott. Riccardo Borghero


Convegno "Matrioske" - Villa Della Torre - Fumane, Verona (20 dicembre 2010)

“Matrioske” è il titolo che quest’anno il Comitato per la Promozione dell’Imprenditorialità Femminile della Camera di Commercio di Verona ha voluto dare al Convegno, organizzato lo scorso 20 dicembre, presso Villa Della Torre a Fumane (Verona).

La scelta del titolo “Matrioske” si spiega in ragione del tema che è stato affrontato in occasione dell’incontro, ovvero la costante capacità, manifestata dall’universo femminile, nell’adattarsi alle peculiarità dei singoli contesti sociali e lavorativi in cui si trova ad operare.

Il convegno, aperto dalla Sig.ra Graziella Tabacchi Basevi, Presidente del Comitato Imprenditoria Femminile, è stato inizialmente dedicato alla presentazione di una relazione tecnica da parte del Dott. Riccardo Borghero, Dirigente dell’Area Affari Economici e Vice Segretario Generale della Camera di Commercio di Verona, con un intervento dal titolo “Imprese femminili: una, nessuna, centomila”.

All’interno della cornice economico-statistica tracciata dal Dott. Borghero, hanno trovato poi collocazione le considerazioni sviluppate dalla Dott.ssa Laura Bolognini, consulente aziendale, con pluriennale esperienza maturata nel campo della formazione (Matrioska: ri-genesi del pensiero al femminile) e del sociologo Dott. Enrico Finzi, Presidente di Astra Ricerche di Milano.

Quest’ultimo ha affrontato il tema “L’immagine della donna nei mass media e nella pubblicità”, attraverso la presentazione dei risultati di una ricerca condotta da Astra Ricerche per conto di Cera di Cupra.

Il convegno si è concluso con l’intervento di Marilisa Allegrini della Cantina Allegrini di Fumane, che ha portato la sua esperienza come imprenditrice dedita alla realizzazione di un prodotto, il vino, che richiede nelle singole fasi di produzione un’attenzione e una cura quasi materna, appunto spiccatamente femminile (Vino: un incontro di passione).

Slides Dott. Riccardo Borghero


Scuola Itinerante di Politica per Imprenditrici Veronesi (maggio 2010) - "Facciamo un altro passo avanti!!"

Il Comitato per la Promozione dell'Imprenditorialità Femminile organizza, in collaborazione con il COSP di Verona (Comitato Provinciale per l'Orientamento Scolastico e Professionale) la seconda edizione della Scuola di Politica per Imprenditrici Veronesi. La formula scelta vede la realizzazione di incontri propedeutici il venerdì sera e laboratori il sabato mattina, riconfermando la già sperimentata formula della prima edizione. I temi sono differenziati, ma muovono attorno all'empowermente e alla differenza di genere. Il percorso intende promuovere un accrescimento politico, sociale e culturale e si rivolge non solo a donne che stanno affrontando un percorso di carriera o che hanno già raggiunto posizioni apicali, ma anche a tutte le imprenditrici e professioniste che desiderano riflettere ed interrogarsi sulle difficoltà soggettive e di contesto e che desiderano sperimentare relazioni nuove, creare reti di donne.

La partecipazione al corso è gratuita.


La prima Scuola di Politica per Imprenditrici Veronesi (ottobre 2009) - "Facciamo un passo avanti" Perchè la politica? Perchè l'impresa E' anche politica.

Il Comitato per la Promozione dell'Imprenditorialità Femminile ha organizzato, in collaborazione con il COSP di Verona (Comitato Provinciale per l'Orientamento Scolastico e Professionale) la Prima Scuola di Politica per Imprenditrici Veronesi.

I seminari hanno realizzato l'obiettivo di avvicinare le imprenditrici alle regole della politica e di far comprendere a fondo il funzionamento della rappresentanza e dell'ente locale; ciò, infatti, può costituire oggi per un'imprenditrice un valore aggiunto sia per il successo della propria attività sia per la possibilità di valorizzare competenze possedute per l'elaborazione di "nuovi modelli di leadership femminile in politica".

Gli obiettivi della scuola hanno mirato a far acquisire informazioni e competenze per incidere meglio nello sviluppo locale e nel dialogo con le istituzioni del territorio, condividere strategie per un maggior protagonismo nel mondo economico, sociale e politico, incrementare capacità di leadership, public speaking, progettazione e networkig con il territorio e le istituzioni ed infine di crescere come imprenditrice attraverso la partecipazione politica.

Il corso, gratuito, si è rivolto ad imprenditrici e lavoratrici autonome di tutte le categorie economiche e si è svolto presso la sede della Camera di Commercio nel mese di ottobre 2009.

Programma


III Edizione del progetto "Over45" (dal 15/05/2008 al 15/07/2008)

La Camera di Commercio, in collaborazione con il Comitato per la promozione dell'imprenditorialità femminile, ha indetto la terza edizione del concorso "Over45" per la selezione di 20 donne, residenti in provincia di Verona, di età non inferiore a 45 anni, motivate ad avviare una nuova attività di impresa nella provincia di Verona.

Le donne selezionate hanno potuto:

· partecipare ad attività formative in materia di gestione di impresa;

· fruire di servizi gratuiti di assistenza e consulenza finalizzati alla redazione del business plan;

· fruire di servizi di tutoraggio

Il corso si è svolto presso la Camera di Commercio di Verona, Corso Porta Nuova, 96.

A ciascuna delle partecipanti è stato messo a disposizione, per tutto il periodo del corso, un personal computer portatile. Al termine dell'attività formativa il personal computer è stato ceduto a titolo gratuito alle medesime partecipanti, come strumento di lavoro, a condizione che avessero frequentato almeno l'80% delle ore di formazione complessivamente previste.


Bando


Realizzazione, in collaborazione con la Consigliera di Parità Provinciale Maria Luisa Perini, della "Guida alla conoscenza delle norme e dei finanziamenti di cui alla Legge 53/00 - Azioni per la conciliazione"

Al fine di diffondere cultura e azioni di conciliazione tra vita professionale e vita familiare e privata il Comitato Imprenditoria Femminile della Camera di Commercio di Verona e la Consigliera di parità della Provincia di Verona hanno sottoscritto il 20 gennaio 2006 un protocollo d'intesa, con l'impegno, tra gli altri, di pubblicare una Guida alla conciliazione.

L'impegno si è rapidamente concretizzato con la pubblicazione della Guida, realizzata in versione cartacea e on-line, destinata alle aziende e alle parti sociali, contenete le informazioni sulla normativa, sui finanziamenti e sulle misure a sostegno della conciliazione.

La Guida, inoltre, raccoglie le esperienze e le buone prassi aziendali nel territorio della provincia di Verona e del Veneto.


Copertina della Guida

Guida


II^ edizione progetto "Check up aziendale e sviluppo delle imprese femminile" (2006)

Il progetto prevedeva la selezione di 20 imprenditrici operanti nella provincia di Verona che potranno usufruire gratuitamente di formazione e consulenza personalizzata. L'azione ha l'obiettivo diverificare ed eventualmente riprogettare l'assetto economico e finanziario delle imprese partecipanti. La formazione teorico-pratica e la consulenza personalizzata previsti dal progetto consentiranno alle 20 imprenditrici selezionate di elaborare un metodo di approccio efficace e strutturato ai problemi gestionali più urgenti e di individuare percorsi di crescita e di creazione di valore per l'impresa.

Bando Check up II^ edizione


II^ edizione progetto "Over45" (2006)

Il progetto prevedeva la selezione di 20 donne, residenti in provincia di Verona, di età non inferiore a 45 anni, che intendano avviare una nuova attività di impresa nella provincia di Verona. Il progetto prevede che le 20 donne selezionate da apposita Commisione potranno:

partecipare ad attività formative in materia di gestione di impresa;

fruire di servizi gratuiti di assistenza e consulenza finalizzati alla redazione del business plan;

fruire di servizi di tutoraggio.


Bando Over45 II^ edizione


I^ edizione progetto "Over45" (2005)

Il progetto prevedeva la selezione di 10 donne, residenti in provincia di Verona, di età non inferiore a 45 anni, che intendeva avviare una nuova attività di impresa.Il progetto prevedeva che le 10 donne selezionate da apposita Commisione potevano:

partecipare ad attività formative in materia di gestione di impresa;

fruire di servizi gratuiti di assistenza e consulenza finalizzati alla redazione del business plan;

fruire di servizi di tutoraggio in fase di avvio dell'attività;

beneficiare della concessione di un contributo di importo non superiore a 10.000,00 euro.


Bando I^ edizione


I^ edizione progetto "Check up aziendale" (2004)

Il progetto prevedeva la selezione di 20 imprenditrici della provincia di Verona cui è stata fornita formazione e consulenza personalizzata allo scopo di verificare ed eventualmente riprogettare l'assesso economico e finanziario delle imprese.

Bando I^ edizione


Progetto "Asili Nido" (2003-2004)

Il Progetto "Nidi Aziendali" è scaturito da una rilevazione del bisogno del territorio della provincia di Verona in materia di servizi Educativi alla prima infanzia, quali servizi a supporto delle famiglie, delle donne che lavorano e delle aziende che impiegano personale con figli fra gli 0 e i 3 anni.

L'iniziativa è nata dalla sensibilità del Comitato per l'imprenditorialità femminile della Camera di Commercio di Verona, in particolar modo dal desiderio di realizzare dei servizi in grado di supportare e agevolare l'accesso delle donne nel mondo del lavoro e nell'imprenditoria, con la serenità di aver affidato il proprio bambino in mani sicure ed esperte, ad un servizio in grado di stimolarlo e seguirlo nella sua crescita psico-fisica.
Il progetto, per la cui realizzazione la Camera di Commercio di Verona ha affidato apposito incarico a Confcooperative Unione di Verona, è stato articolato nelle seguenti fasi operative:

- una fase di ricerca centrata su quattro aree specifiche della provincia di Verona, volta a rilevare l'effettivo bisogno del territorio in materia di servizi educativi alla prima infanzia e le potenziali collaborazioni per la realizzazione di nidi aziendali o inter-aziendali.

- una fase di sensibilizzazione e informazione con cui si è voluto intervenire direttamente nei territori presi in esame, andando ad incontrare i rappresentanti delle amministrazioni comunali, delle associazioni di categoria e delle maggiori unità produttive presenti sul territorio.

Le quattro aree della provincia di Verona prese in esame nell'ambito di questa ricerca sono state:

  • Area del Legnaghese - comuni di: Legnago, Villa Bartolomea, Castagnaro, Cerea, Casaleone e le due Unioni di: Terrazzo, Bevilacqua, Boschi Sant'Anna, Minerbe, Bonavigo; e Angiari, Roverchiara, San Pietro di Morubio, Isola Rizza.

  • Area dell'Alta Valpolicella - comuni di: Negrar, Marano di Valpolicella, Fumane, San Pietro in Cariano, Sant'Ambrogio di Valpolicella.

  • Area Verona SUD - comuni di: San Giovanni Lupatoto, Buttapietra, Vigasio, Castel d'Azzano, Povegliano Veronese, Villafranca di Verona. Città di Verona, quartieri: Borgo Roma, Santa Lucia, Golosine e Cadidavid.

  • Area Verona EST - comuni di: San Michele, San Martino Buon Albergo, Lavagno, Mezzane di sotto, Illasi, Colognola ai Colli, Caldiero. Città di Verona, quartieri: Borgo Venezia, San Michele, Porto S. Pancrazio, Montorio.

    I risultati dell'indagine:

    Area del Legnaghese

    Area dell'Alta Valpolicella

    Area Verona Sud

    Area Verona Est

    Vademedum Asili Nido


Bando di concorso per la selezione di 10 idee d'impresa (2003)

Il concorso prevedeva la selezione di 10 idee imprenditoriali innovative per realizzare progetti d'impresa ai cui ideatori è stata data la possibilità di partecipare gratuitamente ad un corso di formazione imprendiotriale, con sessioni di assistenza tecnica e tutoraggio, mirato alla redazione di un progetto di impresa e di ricevere un contributo a fondo perduto.


.

 

 

Ti è stata utile questa pagina?

Contenuto aggiornato al: 15 Maggio 2018

Per informazioni

Segreteria Comitato Imprenditoria Femminile
Orari: 
Lun-Ven 8:45-12:15; Lun e Gio 15:00-16:30
Tel: 
045/8085702-762