Tu sei qui

IMPORTANTE: dal 26 aprile 2018 le richieste di documenti per l’estero, comprese le operazioni collegate all'emissione dei Carnet ATA descritte in questa sezione, potranno essere gestite dagli uffici solamente previo appuntamento; gli appuntamenti si possono prenotare dalla sezione “Servizi Online” di questo sito.

Si ricorda inoltre che il tempo di rilascio, dal momento della presentazione della richiesta completa dei versamenti/polizze previste, è di 7 (sette) giorni, così come indicato nella Carta dei servizi e standard di qualità della Camera di Commercio I.A.A. di Verona.

Carnet A.T.A.

È un documento doganale internazionale valido per l'esportazione temporanea di merci verso i paesi non facenti parte della Comunità Europea e aderenti alla convenzione A.T.A., e verso alcuni territori di Stati comunitari (consulta la lista dei paesi).

Può essere richiesto da imprese iscritte alla Camera di commercio di Verona e da privati o professionisti residenti in Verona e provincia.

Consente di non pagare dazi e imposte alla dogana, purché le merci siano reimportate entro i termini indicati nel carnet. Rappresenta un'utile alternativa alla normale procedura doganale di esportazione ed importazione temporanea che semplifica le operazioni di sdoganamento ed esonera il titolare dall'obbligo di depositare presso la dogana del paese d'importazione temporanea una cauzione o l'ammontare dei diritti doganali a garanzia della mancata riesportazione della merce.

Le merci esportabili con Carnet A.T.A. sono: materiale professionale, campioni commerciali e merci destinate a fiere e mostre ed ad altre manifestazioni similari (esclusi i prodotti alimentari).Alcuni Paesi hanno aderito alla Convenzione A.T.A. solo per alcune di queste tipologie, si consiglia di verificare la possibilità di esportazione temporanea consultando il sito di Unioncamere.

Le merci non esportabili con Carnet A.T.A. sono: materiale di consumo, depliants, prodotti deperibili, merci destinate ad operazioni di trasformazione o riparazione e gadgets. Per l'esportazione di questo tipo di merce occorre contattare le dogane di competenza.

Il carnet è ordinariamente valido per 12 mesi dalla data di emissione.

Tipologie di Carnet A.T.A.

I Carnet A.T.A. possono essere di tre tipologie:

- Carnet A.T.A. base: permette  l'esecuzione di due soli viaggi all'estero; non consente l'integrazione di ulteriori fogli interni; si estingue una volta esaurite le operazioni ammesse con la dotazione prevista, indipendentemente dalla data di scadenza.

- Carnet A.T.A. standard: permette  l'esecuzione fino a quattro viaggi (con dotazione analoga al formato in uso sino al 31/12/2014); consente l'integrazione di ulteriori fogli interni nell'arco di validità del carnet.

- CPD China-Taiwan: valido per l'esportazione temporanea o transito di merci nel solo Taiwan (la Cina ha infatti aderito alla Convenzione A.T.A.).

Nella sezione modulistica di questa pagina sono presenti documenti di dettaglio utili a scegliere il Carnet A.T.A. più adatto alle esigenze dell'impresa.

Presentazione della richiesta

I Carnet A.T.A. possono essere richiesti presso gli sportelli camerali presentando

- originale del modulo di richiesta, da presentare in triplice copia

- polizza (o ricevuta del versamento in c/c postale) richiesta dall'Unione italiana delle Camere di commercio con sede a Roma a titolo di garanzia per il corretto utilizzo del Carnet, in quanto Unioncamere, come ente garante, sarà tenuta ad anticipare le somme richieste dalle dogane estere in caso di irregolarità riscontrate sui Carnet.

MODULI DI RICHIESTA: da agosto 2018 sono stati sostituiti i format cartacei dei moduli di domanda dei Carnet con file compilabili da mettere a disposizione delle imprese. I file, che sono pubblicati nelle sezione modulistica di questa pagina, sono reperibili e scaricabili anche nella sezione del sito www.unioncamere.net dedicata ai documenti estero: http://www.unioncamere.net/commercioEstero/ata/ModulisticaATA.htm. I documenti, in formato PDF, contengono i tre esemplari previsti (per la Camera, per l'Agenzia di assicurazioni e per il Richiedente) che attraverso un'unica compilazione vengono riempiti simultanemente con esecuzione dei totali nella lista generale. Al riguardo è comunque sempre consigliabile un riscontro delle somme eseguite. Una volta compilati, i documenti possono essere stampati e firmati in forma autografa dal richiedente per essere poi consegnati alla Camera, oppure possono essere firmati digitalmente e prodotti in formato digitale. La firma dovrà essere apposta singolarmente su tutti i formulari e in ogni spazio dedicato alla sottoscrizione. Ogni esemplare è inoltre corredato di una sezione separata per l'informativa aggiornata sulla tutela della Privacy. Qualora l'impresa decidesse di utilizzare ancora i moduli cartacei in distribuzione prima di agosto 2018, sarà necessario integrarli con la sezione relativa all'informativa sulla tutela della Privacy nella versione aggiornata presenti nella versione informatica dei moduli di richiesta.

IMPORTANTE: Non saranno in alcun caso accettate/prese in carico richieste incomplete, recanti correzioni o abrasioni o non corredate dal versamento della polizza cauzionale.

Garanzia/Polizza Cauzionale

Per le merci diverse dai prodotti orafi, per i quali è sempre richiesta la presentazione della polizza cauzionale, sono previste due procedure per  la presentazione della garanzia: la  prima prevede il rilascio dei Carnets con sistema assicurativo in automatico e la seconda dietro presentazione di polizza cauzionale.

SISTEMA ASSICURATICO IN AUTOMATICO: Il rilascio con il sistema assicurativo in automatico dei Carnets A.T.A. da parte delle Camere di Commercio è riservato alle Imprese iscritte al Registro delle Imprese camerale che non risultino assoggettate a procedure concorsuali, ad amministrazione controllata, ad amministrazione straordinaria o ad altri provvedimenti similari che pregiudichino la gestione dell'impresa ed alle Imprese che non siano plurilocalizzate (che non abbiano, cioè, unità locali in più province con iscrizione presso più Camere di Commercio; eccezione può esser fatta in tali casi qualora la Ditta si impegni con propria dichiarazione scritta a richiedere i Carnets presso un’unica Camera di Commercio, dandone informazione a tutte le Camere sedi di proprie unità principali o locali.). Per un valore complessivo di Euro 150.000,00 relativo al valore delle merci di uno o più Carnets rilasciati ad uno stesso titolare nel corso dell'anno solare, il rilascio del Carnet avverrà dietro presentazione alla Camera di Commercio da parte della Ditta titolare della ricevuta del bollettino di c/c postale intestato all'Agenzia Generali Italia SpA del capoluogo di provincia, attestante il pagamento del premio pari allo 0,50% del valore complessivo delle merci, più l'imposta prevista per legge (tasso comprensivo di imposta 0,5625%Premio minimo € 56,00 imposte inclusecopertura premio minimo fino a € 10.000,00 valore merce).

POLIZZA CAUZIONALE: il rilascio di uno o più Carnets alla stessa Ditta nel corso dell'anno solare per un valore complessivo eccedente Euro 150.000,00 avverrà con la presentazione della polizza emessa da una Agenzia Generali Italia SpA, pari al valore delle merci, sulla quale dovrà essere esplicitata l'attestazione dell'avvenuto pagamento del premio e che dovrà essere allegata all'originale del modulo di domanda. Oltre che nel caso delle merci orafe e nel caso di superamento dell'importo di Euro 150.000,00 nel corso dell'anno solare per le merci varie, la polizza per il cauzionamento dei Carnets deve essere richiesta obbligatoriamente nel caso in cui il richiedente non sia soggetto all'iscrizione al Registro delle Imprese, nel caso di impresa plurilocalizzata, nel caso di imprese assoggettate a procedure concorsuali, ad amministrazione controllata, ad amministrazione straordinaria o ad altri provvedimenti similari che pregiudichino la gestione dell'impresa. Per richiedere tale polizza, la Ditta dovrà preventivamente farsi rilasciare dalla Camera di Commercio l'apposito modulo di richiesta da presentare all'Agenzia Generali Italia SpA; la Compagnia ha l’obbligo di emettere la polizza entro due giorni dalla data di ricezione della richiesta.

Copia della polizza cauzionale (nel caso di procedura ordinaria) o l'attestazione di versamento (nel caso di procedura semplificata) dovranno essere obbligatoriamente presentate alla Camera di Commercio contestualmente alla domanda di rilascio dei Carnets, pena il respingimento della richiesta.

Pagamento del Carnet A.T.A.

Il pagamento del Carnet A.T.A. deve essere effettuato agli sportelli contestualmente consegna della domanda, secondo le medesime modalità in vigore per gli altri documenti a valere per l'estero. I costi sono rispettivamente:

- Carnet A.T.A. base:  61,00 euro  (50,00 euro  + IVA)

- Carnet A.T.A. standard : 92,72 euro (76,00 euro  + IVA) + 1,22 euro per ogni foglio supplementare

- Carnet CPD China - Taiwan:  61,00 euro  (50,00 euro  + IVA) + 1,22 euro  per ogni foglio supplementare

Nella sezione modulistica di questa pagina sono presenti documenti di dettaglio per il pagamento del Carnet A.T.A.

Restituzione del Carnet A.T.A.

I Carnet A.T.A. devono essere restituiti alla Camera di Commercio che li ha emessi al termine dell'utilizzo, o comunque entro 8 giorni dalla data della scadenza, completi di tutte le souches relative ai fogli utilizzati e dei fogli non utilizzati.

Smarrimento o furto del Carnet A.T.A.

Carnet ancora in corso di utilizzo: la richiesta di duplicato deve essere presentata alla Camera di commercio su carta intestata dell'impresa, allegando la denuncia di smarrimento o furto. Il titolare del carnet è responsabile delle conseguenze che potrebbero derivare dall'utilizzo da parte di terzi del carnet smarrito o sottratto.

Carnet già utilizzato: la richiesta di duplicato deve essere presentata su carta intestata dell'impresa specificando che la merce è stata reintrodotta in Italia (o in un paese della Comunità Europea) e che il carnet è stato correttamente utilizzato. In questo caso si potrebbe comunque incorrere nel pagamento dei diritti doganali in quanto non potrà essere dimostrato il corretto utilizzo del carnet. Alla richiesta va allegata la denuncia di smarrimento o furto e copia conforme del volet di reimportazione che l'impresa deve richiedere alla Dogana Italiana o del paese della Comunità Europea dove è stata effettuata la reimportazione definitiva.

Sospensione dell'impresa dal rilascio di ulteriori Carnet A.T.A.

Al momento della richiesta, il legale rappresentante dichiara di essere a conoscenza delle norme che disciplinano l’uso di Carnet A.T.A. e di assumersi ogni responsabilità per l’utilizzazione

che di questo sarà fatto dallo stesso o da qualsiasi altra persona e di attenersi all’osservanza delle norme e disposizioni vigenti in Italia e negli Stati esteri visitati per tutto quanto attiene ai regimi di importazione e di esportazione, nonchè al regolamento valutario. In caso di utilizzo non corretto o irregolare dei Carneta A.T.A., il rilascio di ulteriori Carnets A.T.A. può essere sospeso, a insindacabile giudizio della Camera di Commercio, come espressamente indicato nella documentazione.

Ti è stata utile questa pagina?

Contenuto aggiornato al: 16 Agosto 2018