Tu sei qui

Avvisi

INCENTIVI PER L'INTERNAZIONALIZZAZIONE 2019

SI E' CONCLUSO L'ESAME DELLE DOMANDE PERVENUTE. LE IMPRESE RICEVERANNO COMUNICAZIONE, VIA PEC, DELL'ESITO DELL'ISTANZA DI CONTRIBUTO PRESENTATA.

LE INFORMAZIONI RIPORTATE IN QUESTA PAGINA COSTITUISCONO UN ESTRATTO DI QUELLE CONTENUTE NEL REGOLAMENTO. PER CONOSCERE IN MANIERA ESAUSTIVA LE PROCEDURE DI ASSEGNAZIONE DEI CONTRIBUTI, I SOGGETTI AMMESSI ED ESCLUSI, ETC., SI INVITA A CONSULTARE LA VERSIONE INTEGRALE DEL REGOLAMENTO SCARICABILE DA QUESTA PAGINA.

 

MODIFICA REGOLAMENTO "INCENTIVI PER L'INTERNAZIONALIZZAZIONE  - anno 2019"

Con deliberazione di Giunta n. 56 del 5 maggio 2020 è stato modificato l'art. 16 del Regolamento di seguito riportato.

"Con riferimento alle Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19 adottate dal Governo italiano e preso atto degli spostamenti/rinvii/riprogrammazioni delle date relative ad alcune manifestazioni fieristiche internazionali (sia in Italia che all’estero) e/o eventi all’estero,  che sono state oggetto di domanda di contributo, vengono apportate, nell’ambito del presente Regolamento, le seguenti modifiche:

  1. potranno essere ammesse a contributo anche le manifestazioni fieristiche o eventi, già indicate nelle domande di contributo presentate, che dovevano tenersi entro il 30/04/2020 (art. 3, ultimo comma, Regolamento) e le cui date di realizzazione sono state riprogrammate, causa COVID-19, entro il 30 aprile 2021;
  2. per tutte le imprese ammesse a contributo, il termine di cui all’art. 10 del Regolamento è prorogato entro e non oltre le ore 21:00 del 07/06/2021, pena la decadenza dal contributo."

GRADUATORIA MISURA A

GRADUATORIA MISURA B

Fondi a disposizione

Il bando prevede uno stanziamento totale di € 300.000,00, così suddiviso:

  • Misura A: € 150.000,00;
  • Misura B: € 150.000,00.

Qualora non fossero interamente utilizzate le risorse previste per le due Misure verranno effettuati spostamenti delle risorse da una misura all'altra.

Chi poteva partecipare al bando

Potevano partecipare al bando le microimprese, le piccole imprese e le medie imprese (in breve MPMI) in forma singola o associata (almeno 6 imprese), nonchè i consorzi d'imprese con sede legale e/o unità locale in provincia di Verona.

Periodo di apertura del bando

Le domande potevano essere inviate esclusivamente in modalità telematica dalle ore 8:00 del 09  settembre 2019  alle ore 21:00 del 23 settembre 2019, per spese fatturate e quietanzate relative a manifestioni fieristiche o eventi che inizieranno dal giorno successivo alla presentazione della domanda di contributo e fino al 30 aprile 2020.

Azioni e contributi previsti

Misura A: partecipazione a manifestazioni fieristiche internazionali organizzate sia in Italia che all'estero in forma singola o aggregata.

E' previsto un contributo pari al 20%, (al netto dell'IVA e di eventuali altre imposte e tasse) delle spese ammissibili, sino ad un importo massimo di:

  • € 8.000,00 (al lordo delle ritenute di legge) per la partecipazione in forma singola;

  • € 8.000,00 per impresa fino ad un importo non superiore a € 50.000,00 (al lordo delle ritenute di legge) per la partecipazione in forma aggregata.

Misura B: realizzazione all'estero di iniziative per la promozione, esclusivamente in forma aggregata, della "Destinazione Verona".

E' previsto un contributo pari al 50% (al netto dell'IVA e di eventuali altri imposte e tasse) delle spese ammissibili, sino ad un importo massimo:

  • € 8.000,00 per impresa fino ad un importo non superiore ad € 50.000,00 (al lordo delle ritenute di legge).

Verrà, inoltre, corrisposta una ulteriore somma di € 2.500,00 per ciascuna domanda presentata da aggregazioni di imprese per entrambe le Misure, purché ammessa a contributo.

Potranno comunque beneficiare del contributo camerale esclusivamente interventi il cui costo minimo sia pari o superiore ad € 5.000,00 al netto di IVA e delle analoghe imposte estere.

Sono considerate ammissibili le spese sostenute per:

A. partecipazione a manifestazioni fieristiche internazionali organizzate sia in Italia che all’estero;

B. realizzazione all’estero di iniziative per la promozione, esclusivamente in forma aggregata, della “Destinazione Verona”.

Criterio di priorità per la formazione della graduatoria

Misura A: l'ordine di precedenza nella graduatoria è determinato dai seguenti criteri di priorità:

  1. partecipazione in forma aggregata (articolo 4, comma 1, punto 2 del Regolamento);

  2. numero decrescente dei componenti dell’aggregazione;

  3. ammontare crescente dell’investimento ammesso a contribuzione;

  4. iscrizione nell'elenco del "Rating di Legalità".

Misura B: l'ordine di precedenza nella graduatoria è determinato dai seguenti criteri di priorità:

  1. numero decrescente dei componenti dell’aggregazione;

  2. ammontare crescente dell’investimento ammesso a contribuzione;

  3. iscrizione nell'elenco del "Rating di Legalità".

 

Come presentare la domanda

Le domande (Misura A e/o Misura B) dovevano essere compilate, firmate digitalmente ed inviate alla Camera di Commercio di Verona esclusivamente tramite la piattaforma Web Telemaco (http://webtelemaco.infocamere.it) - Servizi e-gov - Contributi alle imprese, dalle ore 8:00 del 9 settembre 2019 alle ore 21:00 del 23 settembre 2019, allegando i seguenti documenti:

  • MODELLO BASE generato dal sistema, che dovrà essere firmato digitalmente dal titolare/legale rappresentante dell'impresa o dal soggetto delegato;
  • ALLEGATI AL MODELLO BASE (da salvare e scansionare), che dovranno essere firmati digitalmente dal titolare/legale rappresentante dell'impresa o dal soggetto delegato:
  1. modulo di domanda (Misura A e/o Misura B) contenente il programma dell'iniziativa;
  2. modulo dichiarazione aiuti di stato "de minimis";
  3. preventivi di spesa o altra documentazione relativa alla partecipazione alla manifestazione od evento oggetto della richiesta di contributo;
  4. eventuale scrittura privata o accordo di progetto o copia contratto di rete;
  5. modello F23 relativo al versamento dell'imposta di bollo, salvo i casi di esenzione;
  6. eventuale procura e copia del documento di identità del titolare/legale rappresentante dell'impresa richiedente.

Era obbligatoria l'indicazione di un unico indirizzo PEC, presso il quale l'impresa elegge domicilio ai fini della procedura e tramite cui verranno pertanto gestite tutte le comunicazioni successive all'invio della domanda.

Ogni impresa poteva presentare una sola richiesta di contributo per ogni misura, fino a un massimo di 2 richieste complessive per il presente Regolamento. Si precisa che in ogni domanda di contributo riferita a ciascuna delle misure può essere prevista la partecipazione a più manifestazioni fieristiche e/o eventi di promozione della Destinazione Verona.

E' ammessa per ciascuna misura una sola richiesta di contributo (la prima pervenuta in ordine cronologico).

Ti è stata utile questa pagina?

Contenuto aggiornato al: 30 Luglio 2020