Agricoltura e Ambiente

Il Decreto milleproroghe (G.U. del 31 dicembre 2014 n. 302)

Il decreto "milleproroghe" pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 31 dicembre 2014 n. 302 prevede il proseguimento del doppio binario per la tenuta da parte delle imprese della documentazione Sistri e dei relativi adempimenti

Fino al 31 dicembre 2015 imprese ed enti obbligati ad aderire al sistema di tracciabilità elettronica dei rifiuti saranno tenuti ad una doppia registrazione dei rifiuti (prodotti, trasportati o ricevuti) sia cartacea, basata su registri e formulari, sia informatica, senza incorrere in sanzioni per eventuali irregolarità.
Gli obblighi legati alla tracciabilità informatica dei rifiuti conviveranno quindi con i tradizionali adempimenti cartacei (Mud,formulari e registro carico e scarico).
Non si applicheranno dal 1° gennaio 2015 al 31 dicembre 2015 le sanzioni relative alle omissioni e violazioni in materia di Sistri e le sanzioni amministrative accessorie .
Al contrario dal 1° aprile  2105 scattano le sanzioni per mancata iscrizione e omesso pagamento del contributo Sistri previste dall'articolo 260 bis del D.lgs. 152/2006 che prevedono, in caso di rifiuti pericolosi, una sanzione amministrativa pecuniaria da quindicimilacinquecento euro a novantatremila euro.

Cos'è il SISTRI  - Sistema di tracciabilità dei rifiuti

Il D.M. del 17/12/2009, pubblicato nel supplemento ordinario della G.U. del 13/01/2010) ha istituito il sistema informatico di controllo della tracciabilità dei rifiuti( SISTRI) con l'obiettivo di SOSTITUIRE la gestione cartacea dei rifiuti, effettuata tramite formulari di identificazione e i registri di carico e scarico e abolire la presentazione del  MUD.

Ogni produttore e gestore di rifiuti tenuto all'iscrizione deve dotarsi di una chiavetta USB e su ogni automezzo, utilizzato per il trasporto dei rifiuti, va installato  un dispositivo elettronico di controllo definito black box.

In particolare le Camere di commercio provvedono alla consegna, previo appuntamento, del dispositivo USB, preventivamente configurato nonchè alla verifica dei dati anagrafici con quelli contenuti nel registro delle imprese.

Per conoscere quali sono i soggetti obbligati, le modalità di iscrizione e per ogni ulteriore informazione  collegarsi al sito sistri.

Cosa fare in Camera di commercio:

I soggetti che si iscrivono a SISTRI devono:

  1. ritirare i dispositivi USB, previo appuntamento, presso la Camera di Commercio competente (la Camera di Commercio della provincia dove è ubicata la propria sede legale. Nel caso in cui l'operatore abbia anche una o più unità locali la consegna verrà effettuata presso la sede della camera di Commercio dove è ubicata ciascuna unità locale).
  2. Per le imprese di trasporto iscritte all'Albo Nazionale Gestori Ambientali è competente la Sezione regionale o provinciale dell'Albo; i soli trasportatori devono installare sui mezzi il dispositivo Black Box con la funzione di monitorare il percorso effettuato dal veicolo.

I dispositivi: chiavetta USB e Black Box

Il dispositivo elettronico  USB permette l'accesso in sicurezza dalla propria postazione al sistema, consente la trasmissione dei dati e permette di firmare elettronicamente le informazioni fornite e di memorizzarle sul dispositivo stesso. Ciascuna chiavetta può contenere fino ad un massimo di tre certificati elettronici associati alle persone fisiche individuate durante la procedura di iscrizione come delegati per le procedure di gestione dei rifiuti. Tali certificati consentono l'identificazione univoca delle persone fisiche delegate e la generazione delle loro firme elettroniche ai sensi dell'art. 21 del D.Lgs 07/03/2005 n. 82. Ciascun dispositivo USB contiene: l'identificativo utente (username), la password per l'accesso al sistema, la password di sblocco del dispositivo (PIN) ed il codice di sblocco personale (PUK).

Il dispositivo elettronico  BLACK BOX, da installarsi su ciascun veicolo che trasporta rifiuti, ha la funzione di monitorare il percorso effettuato dal medesimo. La consegna e l'installazione della black box avviene presso le officine autorizzate, il cui elenco è fornito contestualmente alla consegna del dispositivo USB e disponibile sul portale Sistri.

Rilascio dispositivi Sistri alle imprese della provincia di Verona

La Camera di Commercio di Verona provvede al rilascio dei dispositivi USB per le imprese della provincia iscritte al SISTRI.

La consegna dei dispositivi avviene presso l'Ufficio firma digitale (Open Space al Piano terra) della sede centrale e presso le sedi decentrate di Legnago, San Bonifacio e Villafranca.

Il ritiro dei dispositivi avviene su appuntamento fissato dall'Ufficio firma digitale (che riceve il dispositivo da parte di SISTRI a seguito dell'iscrizione da parte dell'impresa). La data dell'appuntamento viene comunicata via mail o telefono alle imprese interessate.

Il ritiro dei dispositivi puo' essere effettuato dal legale rappresentante o da un suo delegato.

Documentazione da presentare all'appuntamento per il ritiro dei dispositivi USB

  • modulo di iscrizione al SISTRI firmato dal legale rappresentante
  • fotocopia del documento di identità del legale rappresentante
  • fotocopia del documento di identità di eventuali delegati all'uso del dispositivo (se indicati nella pratica SISTRI)
  • dichiarazione di impegno all'uso corretto e alla custodia dei dispositivi USB
  • copia della ricevuta di pagamento del contributo di iscrizione al SISTRI
  • attestato di versamento dei diritti di segreteria dovuti e i cui importi sono così determinati:
  1. rilascio primo dispositivo per ciascuna unità locale € 16,00
  2. rilascio dispositivo aggiuntivo per la stessa unità locale € 6,00

Il pagamento dei diritti di segreteria puo' avvenire secondo le seguenti modalità:

  1.  tramite bancomat/carta di credito direttamente allo sportello (in questo caso non è chiaramente richiesta l'esibizione dell'attestazione di pagamento)
  2. mediante bonifico in conto corrente bancario intestato a Camera di Commercio di Verona e con causale "diritti di segreteria rilascio dispositivi usb sistri". Le coordinate bancarie sono: UNICREDIT SPA - Piazza Renato Simoni 8, 37122 Verona - codice iban: IT 56 L 02008 11725 000101197260
  3. mediante versamento sul conto corrente postale n. 212373 intestato a Camera di Commercio di Verona, Corso Porta Nuova 96, 37121 Verona, con causale "diritti di segreteria rilascio dispositivi usb sistri"  
  • in caso di ritiro dei dispositivi da parte di un soggetto diverso dal legale rappresentante è necessario presentare delega per il ritiro firmata dal legale rappresentante e copia del  documento d'identità del delegato.
                                                                               

Per tutte le necessità di supporto ed assistenza è possibile contattare il Contact Center SISTRI al numero verde 800 00 38 36 attivo dal lunedì al venerdì dalle 08:30 alle 17:30 ed il sabato dalle 08:30 alle 12:30 o inviare una mail all’indirizzo supportotecnico@sistri.it

                             

                                                                                                  Ultimo aggiornamento 2 marzo 2015

 
EXPO 2015 MILANO
VERONAINNOVAZIONE
FATTURAZIONE ELETTRONICA
CERTIFICATI E VISURE IN INGLESE
CONTRATTI DI RETE
RINA UNI EN ISO 9001:2008
Certified Quality System
Certificato RINA n. 24060/99/S
Posta elettronica certificata Indirizzo di posta elettronica certificata
cciaa.verona@vr.legalmail.camcom.it

Sito ottimizzato in risoluzione 1024x768 e superiori

  • Valido XHTML 1.0 Strict
  • CSS Valido!
  • Level A conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0