Tu sei qui

Avvisi

SI E' CHIUSO IL BANDO A SOSTEGNO DELLE OPERAZIONI DI LIQUIDITA' DELLE MPMI ATTRAVERSO L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI IN CONTO ABBATTIMENTO TASSI DI INTERESSE.

A CONCLUSIONE DELL'ISTRUTTORIA, TUTTE LE IMPRESE PARTECIPANTI RICEVERANNO COMUNICAZIONE VIA PEC DELL'ESITO DELLA DOMANDA PRESENTATA.

LE INFORMAZIONI RIPORTATE IN QUESTA PAGINA COSTITUISCONO UN ESTRATTO DI QUELLE CONTENUTE NEL REGOLAMENTO. PER CONOSCERE IN MANIERA ESAUSTIVA LE PROCEDURE DI ASSEGNAZIONE DEI CONTRIBUTI, I SOGGETTI AMMESSI ED ESCLUSI, ETC., SI INVITA A CONSULTARE LA VERSIONE INTEGRALE DEL REGOLAMENTO SCARICABILE DA QUESTA PAGINA.

 

 

 

 

Fondi a disposizione

Il bando prevede uno stanziamento di € 1.500.000,00.

Chi poteva partecipare al bando

Per partecipare al bando le microimprese, le piccole imprese e le medie imprese (in breve MPMI), per le quali il Confidi presenta domanda di contributo, devono essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • avere sede legale e/o unità locali in provincia di Verona;
  • essere attive;
  • essere in regola con le iscrizioni al Registro delle Imprese e/o REA e agli Albi, Ruoli e Registri camerali, obbligatori per le relative attività;
  • rientrare nella definizione di micro, piccola e media impresa così come definità dall'allegato 1 del Regolamento UE n. 651/2014;
  • non trovarsi in stato di difficoltà alla data del 31 dicembre 2019.

Periodo di apertura del bando

Le domande dovevano essere inviate dai Confidi esclusivamente in modalità telematica dalle ore 8:00 del 20 agosto 2020 alle ore 21:00 del 30 novembre 2020. 

Azioni e contributi previsti

Possono beneficiare del contributo in conto abbattimento tassi di interesse le imprese che abbiano stipulato un contratto di finanziamento bancario per operazioni di liquidità a partire dal 20 agosto 2020. I finanziamenti agevolati dal contributo devono essere destinati ad operazioni di liquidità.

La domanda di contributo doveva essere presentata per il tramite di un Confidi (vigilato o non vigilato, purchè autorizzato dal MISE ad operare con il Fondo di Garanzia) dal quale l'impresa ha ottenuto la garanzia ed il supporto all'istruttoria della pratica di finanziamento bancario.

I finanziamenti saranno agevolati qualora abbiano un valore minimo pari ad euro 10.000,00 e fino ad un importo massimo di 100.000,00 euro, anche per contratti di importo superiore.

L'intervento prevede l'assegnazione di un contributo in abbattimento del tasso di interesse, applicato al finanziamento agevolabile, fino al 3%. Il finanziamento agevolabile dalla Camera di Commercio deve avere una durata minima di 12 mesi fino ad un massimo di 36 mesi.

Alle imprese è riconosciuta, altresì, una copertura del 50% dei costi di garanzia, compresi i costi di istruttoria, fino ad un valore massimo di euro 1.000,00.

Qualora l'impresa richiedente risulti iscritta nell'elenco del "Rating di Legalità" verrà, inoltre, riconosciuta una premialità pari ad € 100,00.

[accordion collapsed]

Criterio di priorità per la formazione della graduatoria

La graduatoria sarà determinata sulla base dell’ordine cronologico di ricezione della pratica telematica da parte della Camera di Commercio di Verona, attestato dalla data, orario e numero di protocollo assegnato dal sistema WebTelemaco.

La concessione e liquidazione del contributo avverrà con provvedimenti periodici dirigenziali.

Come presentare domanda

Le domande dovevano essere compilate, firmate digitalmente ed inviate alla Camera di Commercio di Verona esclusivamente tramite la piattaforma Web Telemaco (http://webtelemaco.infocamere.it) - Servizi e-gov - Contributi alle imprese, dalle ore 8:00 del 20 agosto 2020 alle ore 21:00 del 30 novembre 2020, allegando i seguenti documenti:

  • MODELLO BASE generato dal sistema, che dovrà essere firmato digitalmente dal titolare/legale rappresentante dell'impresa o dal soggetto delegato;
  • ALLEGATI AL MODELLO BASE (da salvare e scansionare):
  1. modulo di domanda;
  2. copia del contratto di finanziamento bancario;
  3. la documentazione attestante l'ammontare del costo di garanzia;
  4. modello F23.

E' obbligatoria l'indicazione di un unico indirizzo PEC, presso il quale l'impresa elegge domicilio ai fini della procedura e tramite cui verranno pertanto gestite tutte le comunicazioni successive all'invio della domanda.

Qualora vengano presentate più domande di contributo riferite alla stessa impresa, verrà considerata ammissibile solo la prima pervenuta in ordine cronologico.

Ti è stata utile questa pagina?

Contenuto aggiornato al: 01 Dicembre 2020

Per informazioni

U.O. Servizi Finanziari - Contributi
IV° Piano
Orari: 
Lun-Ven 8:45-12:15 / Lun e Giov 15:00-16:30
Tel: 
045 8085750-826
E-mail Ufficio: 
contributi@vr.camcom.it