Tu sei qui

Il Codice Meccanografico - ItalianCom è il codice (non obbligatorio) con il quale vengono classificati i soggetti che svolgono attività di import/export (imprese, organismi ed enti pubblici che svolgono in genere transazioni valutarie, studi professionali che scambiano abitualmente servizi con l'estero).

Non può essere assegnato a persone fisiche o a imprese che risultano inattive o che non siano in regola con il pagamento del diritto annuale.

La richiesta va presentata presso la Camera di Commercio del luogo in cui l'impresa ha la sede legale o l'unità locale, se qui viene svolta l'attività di import-export.

Le richieste di rilascio o di convalida annuale hanno un costo di 3,00 euro di diritti di segreteria

Per quanto riguarda la Camera di Commercio di Verona, le richieste di rilascio o la convalida annuale possono essere presentate

- presso lo sportello Certificazione Estero della sede di Verona, previo appuntamento, utlizzando la causale "Consulenza specialistica". Il pagamento in questo caso dovrà essere effettuato direttamente allo sportello, esclusivamente attraverso pagamento POS, oppure attraverso la piattaforma PagoPA (consultare www.vr.camcom.it per il dettaglio delle modalità)

- in modalità telematica registrandosi come utente Telemaco dal sito del Registro Imprese: www.registroimprese.it/dama/comc/comc/IT/pratiche/index.jsp e accedendo alla sezione "Invio pratiche"

Il modulo di richiesta, se presentato allo sportello, va compilato e firmato dal legale rappresentante e deve essere accompagnato da una fotocopia leggibile del documento di identità del richiedente (titolare d'impresa ovvero legale/i rappresentante/i)

Deve sempre essere allegata la documentazione comprovante la qualifica di operatore abituale con l'estero ossia, secondo i casi:

    Se è richiesto per attività di scambio prodotti o servizi Import/export

    fotocopia di almeno una o più fatture dell'anno in corso comprovanti un volume d'affari con l'estero superiore a Euro 12.500.

    Se è richiesto per la costituzione di una succursale all'estero

    dichiarazione con riferimenti ad atti aziendali o altra documentazione che attesti una permanenza stabile all'estero o l'esistenza di una sede all'estero.

    Se è richiesto per l'apporto di capitale in società estere o da società estere

    i protocolli di intesa, i contratti di franchising, gli statuti o altri documenti che attestino una partecipazione o un accordo con società estere.

Le imprese titolari del codice meccanografico sono tenute a confermare annualmente la propria posizione di operatore con l'estero. Per le imprese che hanno richiesto il numero meccanografico la nuova convalida deve essere effettuata entro il 31 dicembre di ogni anno.

Ti è stata utile questa pagina?

Contenuto aggiornato al: 24 Febbraio 2021